PROPOSTA DI REVISIONE DELLA TARI

La Tari, di norma, equivale al corrispettivo dovuto per un servizio effettivamente prestato, che in nessun caso può prevedere aumenti che vanno oltre la sopportabilità sociale.

A Caposele, peró, essa sembra il veicolo per traghettare costi in parte estranei al servizio e palesi diseconomie dovute alla mancata istituzione della raccolta differenziata dei rifiuti mediante il servizio “porta a porta”.

Si verifica, così, che ad una spesa costantemente in aumento e fuori controllo, non si trovi migliore rimedio che inasprire le tariffe, cogliendo alla cieca attività produttive e nuclei familiari bisognosi di tutela, senza un evidente miglioramento sia del servizio offerto che della pulizia ordinaria del paese.

Il Circolo locale del Partito Democratico,

riscontrato che taluni parametri applicati non trovano riscontro nella legge e che lo stesso regolamento relativo alla disciplina della Tari risulta scriteriato, oltre che estemporaneo nell’applicazione,

suggerisce, cautelativamente, ai cittadini di versare la sola prima rata del tributo richiesto,

in attesa che il Comune proceda all’eliminazione delle evidenti inesattezze e degli errori applicativi che, di fatto, fanno lievitare impropriamente l’importo della Tari.

 

Propone all’Amministrazione Comunale di:

-Impartire severe disposizioni agli uffici affinché aggiornino i dati relativi ai nuclei familiari, alla dimensione e destinazione d’uso degli immobili, alla tariffazione delle aree pertinenziali alle abitazioni (autorimesse, cantine e depositi per altri usi);

-Istituire una Commissione Consiliare aperta, affinché valuti le variazioni opportune da apportare al regolamento vigente per garantire un maggior equilibrio nell’imposizione.

Il Circolo del PD, come sempre, sostiene le giuste rivendicazioni dei cittadini e resta disponibile alla risoluzione dei problemi della comunità, in un’ottica di equità sociale, al riparo da gratuite strumentalizzazioni e facili populismi.

Logo-PD-Caposele - 2

About Administrator 546 Articles
Segretario PD

Be the first to comment

Leave a Reply